cultura, Letteratura, presentazione, Segnalazioni, Senza categoria

L’OMBRA DI CTHULHU – AA.VV. – DZ Edizioni

Nel fervente scenario della letteratura di genere vediamo moltiplicarsi le antologie tematiche. Si può pensare di essere dinanzi a una piccola rivoluzione… e invece si tratta di una vera e propria inversione di tendenza. Chi, come me, è da sempre appassionato di horror, sa bene la valenza e l’efficacia del racconto breve nella narrazione dell’orrore.

Quindi si ritorna alle origini… ma con una nota di innovazione. Mossa da questo proposito, la DZ Edizioni, casa editrice legata da sempre all’immaginario fantastico in tutte le sue declinazioni, mette in campo un progetto articolato, inaugurando la collana “Riflessi. Dieci racconti per un autore”.

Nell’ intento di avvicinarci a chi ci ha preceduto, in una continua coesione tra passato e presente, sempre più autori contemporanei mettono la loro penna al servizio di un’altra autorevole voce.

E come non iniziare da lui, il Solitario di Providence, H.P. Lovecraft. Uno dei maggiori scrittori di weird e horror, precursore dei generi fantasy e sci-fi. Colui che, a tutt’oggi, ha il potere di influenzare decine di scrittori e affascinare centinaia di lettori. 

L’Ombra di Cthulhu, che mi vede impegnata in prima persona come curatrice del progetto e redattrice della prefazione, racchiude dieci racconti inediti, ispirati da altrettante opere dell’universo narrativo creato da H.P. Lovecraft, in un’edizione di pregio, cartonata e in numero limitato. Vi mostriamo la cover a firma di Lucrezia Galliero.

Quarta di copertina

L’immaginario di H. P. Lovecraft continua a ispirare le penne di autori contemporanei. Dieci racconti che spaziano dai più lontani abissi cosmici, fino a esplorare l’insondabile animo umano. Creatori di Mondi, che proprio come il solitario di Providence hanno fatto del “fantastico” la loro missione. In questa antologia dieci storie lovecraftiane, che sono state ispirazione dell’inconscio collettivo, vengono rivisitate in chiave moderna. Un dialogo mai concluso tra passato e presente.

Con i racconti di Palombi, Mandolini, la Martire, Ciardiello, Viaroli, Zanotti, Casati, Zamboni, Guglielminetti e Stocovaz. Dieci diverse sfaccettature dell’orrore perturbante. Dieci modi di raccontare l’abisso, con lo stesso intento di H.P. Lovecraft: provocare nel lettore turbamento e meraviglia.

Vi ricordiamo che il volume è in pre-order sul sito della DZ Edizioni a questo link:

https://www.dark-zone.it/prodotto/lombra-di-cthulhu/?fbclid=IwAR1OBPB-zW3PN4Br7_nykDUgeakCT-2glDPYUWJZf_dtKodEpOayHKFhkUI

Buona lettura!

Miriam Palombi

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...